Innovazione e ricerca prendono forma – AKERN lancia il nuovo analizzatore BIA101 BIVA PRO™

AKERN annuncia il lancio del nuovo analizzatore di bioimpedenza vettoriale BIA101BIVA PRO™.

AKERN è da 40 anni azienda leader nel settore clinico della bioimpedenza e da sempre si distingue per i suoi sistemi in grado di rispettare i più elevati standard di precisione e accuratezza.

I sensori della linea BIA 101 affiancano da oltre 30 anni ricercatori e professionisti di composizione corporea in tutto il mondo traducendo i traguardi della scienza in soluzioni innovative.

BIA101BIVA PRO™ nasce da un progetto ambizioso.

Con il nuovo analizzatore, Akern non ha voluto solo raggiungere performance ottimali in termini di precisione ed accuratezza ma ha migliorato anche l’affidabilità della misura mettendo a disposizione tutti i vantaggi della ricerca operativa condotta negli ultimi anni.

L’evoluzione da un modello geometrico ad un modello anatomico

Dalla BIA segmentale alla BIA regionale

Grazie ad una collaborazione pluriennale con l’Università di Lisbona – Facultade de Motricidade Umana ed il suo gruppo di esperti in Sport Science, Akern ha validato un nuovo modello di bioimpedenza in grado di tracciare lesioni, recupero e cambiamenti dinamici dei singoli distretti muscolari.

Nel 1994 Leslie Organ introduceva il modello di misura segmentale. Un significativo passo avanti per l’analisi di bioimpedenza che ha permesso di attribuire a ciascun segmento corporeo valori di impedenza dipendenti dal volume conduttivo.

Akern è stato il primo produttore ad adottare il modello segmentale nei suoi sistemi (BIA 101 SPORT EDITION) tanto da aggiudicarsi il FIBO Innovation Award (The European Award of the Fitness and Wellness Industry) nel 2008 .

Benché molti produttori continuino tutt’oggi ad utilizzare il modello BIA segmentale, la sensibilità di questo approccio nella rilevazione di asimmetrie strutturali e/o funzionali e nel tracciare cambiamenti dinamici della composizione corporea (come a seguito di fasi di training e de training in soggetti sportivi) non è mai stata validata.

Inoltre, i limiti di questo approccio sono ormai noti. L’analisi segmentale non permette di analizzare con precisione le aree anatomiche attraversate dalla corrente trascurando il contributo di impedenza delle regioni articolari che, essendo responsabili del controllo del movimento, risultano particolarmente interessanti in ambito clinico riabilitativo.

Il nuovo modello Regional Bia sviluppato da AKERN in collaborazione con il centro di ricerca FMH di Lisbona ha risolto molte criticità del precedente approccio permettendo di fornire stime più precise e migliorando la sensibilità alle variazioni delle singole regioni anatomiche sottoposte a trattamento.

Un nuovo algoritmo per la valutazione in tempo reale del segnale bioelettrico

SIGNAL QUALITY ASSISTANT (SQA) TECHNOLOGY

BIA101BIVA PRO™ è il primo analizzatore in grado di fornire un indice sulla qualità del dato bioelettrico.

SIGNAL QUALITY ASSISTANT si basa su un algoritmo innovativo per il controllo della qualità dei dati di Resistenza e Reattanza. La funzione identifica, in fase di misura, fluttuazioni o alterazioni “spurie” dei dati elettrici garantendo sempre performance ottimali dello strumento.

Newsletter Bodygram

Newsletter

Iscriviti alla newsletter Akern: ogni settimana aggiornamenti scientifici,
corsi di formazione e novità dal mondo della body composition.